Igienizzazione Covid 19: al CMC è sempre garantita

17/12/2020 by Brunella0
igienizzazione-1200x1200.jpeg

Nel corso degli ultimi mesi, da quando si è diffusa la pandemia da coronavirus, gli ambulatori medici hanno dovuto rispettare protocolli molto restrittivi dal punto di vista delle procedure di igienizzazione.

Anche i pazienti dello studio di radiologia CMC possono sentirsi al sicuro e avere la consapevolezza di non correre rischi quando visitano gli ambulatori: il rispetto delle norme in vigore è assoluto.

Qualunque sia la prestazione di cui si ha bisogno e qualunque sia l’esame a cui ci si deve sottoporre, se si frequenta lo studio di analisi CMC si ha la certezza di entrare in ambienti sanificati e igienizzati sotto tutti i punti di vista.

L’ igienizzazione covid 19 richiesta negli ambulatori medici

Le raccomandazioni relative alla sanificazione, all’igiene e alla sicurezza degli studi medici prevedono, in primo luogo, la necessità di contingentare le presenze all’interno degli ambulatori così da assicurare il rispetto della distanza minima tra le persone, valutata in 1 metro e 80 centimetri. A tal fine è necessario evitare qualsiasi ingresso non necessario, come quello degli accompagnatori.

All’ingresso a studio i Pazienti vengono invitati a disinfettarsi le mani all’apposito distributore di gel con fotocellula. Gli operatori indossano i guanti o si igienizzano le mani prima e dopo il contatto con ogni Paziente.

Le procedure di sanificazione devono essere rispettate per tutte le superfici a contatto frequente, come per esempio gli interruttori della luce, le maniglie delle finestre, le maniglie delle porte e i piani di lavoro.

A questo scopo vengono impiegati i prodotti a base di cloro, tra cui l’ipoclorito di sodio (vale a dire la varichina o la candeggina) e l’acqua ossigenata.

Come vengono sanificati gli ambienti

Poiché il contenuto di cloro della candeggina oscilla tra il 5 e il 10% mentre la concentrazione di cloro attivo che è sufficiente per consentire l’eliminazione dei virus è pari allo 0.1%, i prodotti usati per la pulizia vengono diluiti in acqua, ovviamente tenendo conto delle indicazioni riportate sulle etichette.

I prodotti a base di cloro attivo sono importanti anche per disinfettare i pavimenti. Si rimuove lo sporco più grossolano con un panno bagnato in acqua miscelata a detergente sgrassante; poi si provvede alla detersione vera e propria.

Al termine di tutte le visite mediche, le superfici di maggior contatto vengono igienizzate: una particolare attenzione deve essere riservata alle sedie, alle maniglie e ai piani dei tavoli.

I vantaggi della sanificazione

L’impiego di materiale sterile per ciascun singolo paziente da solo non è sufficiente per limitare il pericolo di infezioni; e anche disinfettare gli strumenti è una procedura utile che, però, non basta.

Anche nel caso in cui le attività di igienizzazione covid 19 e di pulizia vengano effettuate con regolarità, è bene tenere conto del fatto che una sterilizzatrice non può accogliere tutto quello che risulta contaminato dai virus o dai batteri.

La sanificazione degli ambienti dello studio di radiologia CMC rappresenta un gesto importante di rispetto e di cura verso tutti i pazienti, la cui salute viene tutelata. La sicurezza microbiologica degli ambulatori è garantita, nel rispetto delle norme in vigore in materia.

I vantaggi dell’igienizzazione covid 19

Per i pazienti, avere la certezza di entrare in un ambulatorio sanificato è senza dubbio un’occasione preziosa, anche dal punto di vista del comfort.

L’esperienza maturata nel corso di questi mesi per il contenimento del contagio da Covid-19 ha messo in evidenza che l’attenzione alle misure di sicurezza permette di ridurre i rischi, sia per i Pazienti che per il personale, ovviamente tenuto a indossare la mascherina e i guanti.

Scopri tutti i servizi prenotabili online dello studio di radiologia CMC!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


©2020 Diagnostica Clinical Medical Consulting S.r.l. - P.IVA 01179560774

WhatsApp chat